ARCHEOLOGI IN TOSCANA tra Volterra e Pisa

Area archeologica

Area archeologica

Gli ITINERARI ARCHEOLOGICI tra Pisa e Volterra

[ARCHEOLOGIA Pisa e Volterra]  Il prossimo 18 aprile si svolgerà la giornata di studio “Peccioli e la Valdera dal medioevo all’ ottocento”. Questa giornata archeologica sarà organizzata e promossa dal comune di Peccioli e dall’ associazione Peccioli per.

Gli studi socio-archeologici delle aree urbane di Pisa e Volterra

L’ appuntamento del 18 aprile servirà a consentire la diffusione dei risultati degli studi che riguardano appunto la zona di Volterra e la zona di Pisa, dal Valdarno alla Valle del Cecina. Il programma della giornata sarà articolato in due sessioni: sessione mattutina e sessione pomeridiana. Entrambe saranno molto ricche di interventi dove i principali studiosi archeologici illustreranno le loro relazioni. Gli studiosi che interverranno appartengono ad università, sopraintendenze, musei e società di ricerca.

Svolgimento giornata archeologica in Toscana

La giornatà si aprirà con l’intervento Giulio Ciampoltrini, funzionario archeologico della sovraintendenza per i beni archeologici della Toscana. Ciampoltrini attraverso una sistematica ricognizione aerofotografica del territorio porrà l’attenzione su una fitta rete di insediamenti d’altura, in gran parte sconosciuti, affronterà il tema dei castelli e della trasformazione del paesaggio fra tardo Medioevo e Età moderna.

Alcune monete antiche scoperte

Alcune monete antiche scoperte

La circolazione monetaria

Dopo la rassegna dei dati degli scavi nel territorio, verranno analizzati alcuni casi riguardanti Pisa e Volterra ed infine una sequenza di contesti della Valdera. Queste analisi permetteranno di affrontare i temi della circolazione monetaria, delle tecniche costruttive, delle attività produttive e della loro relazione con gli assetti sociali.

 

 Toscana: scavi e ritrovati storici recenti

Recentemente sono state trovate delle monete presso la Pieve di San Giusto in Padule a Capannoli. Lo scavo di Santa Mustiola a Gizzano di Peccioli ha permesso di conoscere meglio le tecniche costruttive del passato, mentre la trasformazione del complesso di Alica da castello a villa è servita a conoscere meglio le attività produttive.

Alcuni reperti archeologici

Alcuni reperti archeologici

I lavori saranno presenziati dal sindaco di Peccioli Silvano Crecchi che ha sottolineato l’ importanza dalle ricerche storico-archeologiche sul territorio toscano. La giornata servirà a tutti gli appassionati, gli studiosi e i soggetti competenti affiche tutti possano offrire il loro contributo per valorizzare il nostro patrimonio culturale. Leggi l’articolo correlato sulla scoperta di fossili in Toscana vicino a Montecastelli Pisano.

Approfondimenti:

Archeologia: è la scienza che studia le civiltà antiche considerandone i monumenti, le iscrizioni e gli oggetti venuti alla luce attraverso gli scavi, questo avviene anche in Toscana. L’ archeologia industriale è la disciplina che studia i resti fisici dell’attività industriale del passato come le fabbriche i magazzini o le macchine. L’ archeologia subacquea è invece un settore dell’ archeologia che ricerca e recupera reperti sepolti nei fondali marini, in fiumi o in laghi. Lo studioso di archeologia è appunto chiamato archeologo. Cerca maggiori informazioni sull’ archeologia italiana . O cerca “archeologia” su wikipedia . Cerca “archeologia toscana” su google e su ricerche.virgilio . Guarda le “immagini delle scoperte archeologiche” su images.google.

Questa voce è stata pubblicata in archeologia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento