Tutte le IMMAGINI della ROCCA SILLANA parte 1

Galleria fotografica della ROCCA SILLANA prima parte

Aguzzando lo sguardo, lungo il sentiero si può scorgere immagine di questa Rocca

Aguzzando lo sguardo, lungo il sentiero si può scorgere l'immagine di questa Rocca . Leggi come raggiungere la rocca .


Questa lapide si trova allingresso della Rocca Sillana e riporta che la fortezza è stata donata dalla famiglia Paladini Alemanno nel 1981 A.D. al comune di Pomarance

Questa lapide si trova all'ingresso della Rocca Sillana, la fortezza è infatti stata stata donata dalla famiglia Paladini Alemanno nel 1981 A.D. al comune di Pomarance

 

Questa immagine scattata il 2 maggio 2009 riporta sempre la rocca Sillana vista da lontano

Questa immagine scattata il 2 maggio 2009 riporta sempre la rocca Sillana vista da lontano


La cinta muraria da cui è obbligatorio passare per poter accedere alla Rocca.

La cinta muraria da cui è obbligatorio passare per poter accedere alla Rocca.


Immagine interna mostra una delle due grandi stanze che sono state ristrutturate allinterno della Rocca

Immagine interna mostra una delle due grandi stanze che sono state ristrutturate all'interno della Rocca

 

Questa immagine ritrae la parte interna della rocca, chi ha potuto visitare il castello di Sillano qualche anno fa può ben capire lenorme lavoro che è stato fatto. Un tempo infatti questa zona era piena di terra e alberi.

Questa immagine ritrae la parte interna della rocca, chi ha potuto visitare il castello di Sillano qualche anno fa può ben capire l'enorme lavoro che è stato fatto. Un tempo infatti questa zona era piena di terra e alberi. Leggi la inaugurazione della Rocca Sillana .


Altra immagine interna della Rocca

Altra immagine interna della Rocca

 

ALtro particolare interno alla Rocca

Altro particolare interno alla Rocca


Altra prospettiva interna completamente ristrutturata

Altra prospettiva interna completamente ristrutturata

Guarda la seconda parte delle immagini della Rocca Sillana.

Pubblicato in archeologia | Contrassegnato , | 3 commenti

Tutte le IMMAGINI della ROCCA SILLANA seconda parte

Immagini ROCCA SILLANA parte 2

Altro paesaggio, in lontananza si può scorgere un lago, si tratta del lago del Bulera situato nei pressi di Pomarance.

Altro paesaggio, in lontananza si può scorgere un lago, si tratta del lago del Bulera situato nei pressi di Pomarance.

La straordinaria vista di cui è possibile beneficiare passeggiando sulle mura della Rocca Sillana, tutta la natura sembra guardarti dal basso verso lalto in segno di sottomissione. Ogni tanto qualche rapace sale fino alla rocca e la osserva quasi come fosse invidioso di cotanta bellezza.

La straordinaria vista di cui è possibile beneficiare passeggiando sulle mura della Rocca Sillana, tutta la natura sembra guardare dal basso verso l'alto in segno di sottomissione. Ogni tanto qualche rapace sale fino alla rocca e la osserva quasi come fosse invidioso di cotanta bellezza.

Esterno ben visibile la cinta muraria della Rocca

La parte interna della cinta muraria, è ben visibile bene anche la struttura della fortezza e lo spessore delle mura.

Qui è mostrata la seconda stanza, anch'essa rinnovata. L'immagine non è in grado di riprodurre la soggezzione che si prova nel visitarla.

Qui è mostrata la seconda stanza, anch'essa rinnovata. L'immagine non è in grado di riprodurre la soggezzione che si prova nel visitarla. Leggi come arrivare alla Rocca.

Gioco di luci nella seconda stanza della Rocca.

Siamo sempre all'interno della stessa stanza ma vista dalla prospettiva opposta. Il gioco di luci all'interno valorizza bene i mattoni delle mura e delle arcate, in basso è possibile notare il vetro che permette di intravedere la struttura ed i segreti nascosti sotto il pavimento della Rocca Sillana.

 

Sebbene non sia stato possibile recuperare tutto alla perfezione, alcuni particolari rendono queste mura vissute per relazionare quella che è la storia alla immagine attuale della fortezza

Sebbene non sia stato possibile recuperare tutto alla perfezione, alcuni particolari rendono queste mura vissute per relazionare quella che è la storia alla immagine attuale della fortezza.

Particolare del pavimento in vetro trasparente

Particolare del pavimento in vetro trasparente.

La torre della Rocca Sillana

La torre che si trova al centro della Rocca Sillana. Leggi articolo sulla inaugurazione della Rocca.

Ritorno dalla Rocca

Dopo la visita, a malincuore il turista deve riprendere il sentiero che lo riporta alla propia macchina, ma dopo alcuni km di auto, si gira e si accorge che la Rocca Sillana è sempre ben visibile, e continua a svolgere egregiamente il compito principale per cui è stata costruita: il controllo del territorio Toscano.

Guarda la prima parte delle immagini della Rocca Sillana .

Pubblicato in archeologia | Contrassegnato , | 2 commenti

Sentiero che conduce alla Rocca Sillana in Toscana

Come raggiungere la rinnomata Rocca Sillana

Dopo la recente inaugurazione,  la Rocca è diventata una grande attrazione per i turisti che si trovano nei pressi di Montecastelli Pisano e che quindi decidono di visitarla. La strada che porta alla Rocca Sillana ha inizio nei pressi del paese di San Dalmazio frazione del Comune di Pomarance , l’immagine qui rappresentata indica il primo incrocio che poi condurrà al vero e proprio sentiero alberato della Rocca.

Incrocio da seguire per raggiungere la Rocca Sillana

Incrocio da seguire per raggiungere la Rocca Sillana

Il sentiero che conduce alla Rocca Sillana

Dopo aver passato l’ incrocio, sulla vostra destra noterete un cartello come quello raffigurato qui sotto, con scritto: sistema escursionistico alta val di Cecina e natura e storia nella valle del torrente Pavone.

Cartello con la cartina della zona

Cartello con la cartina della zona

 Se riuscite a vederlo significa che avete preso l’ incrocio giusto . Dopo due chilometri di strada alberata troverete un ampio parcheggio libero e gratuito sulla vostra sinistra, adesso è obbligatorio fermare l’auto e proseguire a piedi. Di fronte a voi avrete la segnalazione : Rocca Sillana percorso pedonale 15 minuti , effettivamente il tempo impiegato per raggiungere la rocca è inferiore a quello 

Il cartello indica il sentiero per la Rocca

Il cartello indica il sentiero per la Rocca

 indicato nel cartello, è necessaria solo un pò di buona volontà e proseguire.

La fatica spesa per affrontare il ripido percorso viene ripagata

Breve parentesi: gli occhi più attenti avranno sicuramente notato che prima di parcheggiare la propria auto, in alto sulla destra era ben visibile la Rocca Sillana e per i fotografi appassionati forse era  quello il miglior momento per immortalarla nella sua integrità.  La buona notizia è che finalmente siete arrivati alla fine del sentiero e davanti ai vostri occhi potrete notare le due ante porte (3) e la Porta San Rocco (2)  , non perfettamente intatte, che conducono alla fortezza. Facendo ancora due passi, mentre sulla vostra sinistra potrete ammirare il borgo della rocca, vi ritroverete di fronte le altissime mura completamente restaurate della rocca. Dopo aver percorso ancora pochi metri della cinta muraria potrete entrare tramite l’ingresso della Rocca indicato nel punto 6 della piantina qui scaricabile: piantina in scala della Rocca Sillana.

Raggiungere la rocca da Genova, Livorno e Firenze

Da Genova e Livorno: Autostrada A12, uscita a Rosignano, variante in direzione Grosseto, uscire a Cecina Nord. Seguire le indicazioni per Volterra, strada statale numero 68. A Saline di Volterra girare a destra per Pomarance, seguire le indicazioni per Larderello e dopo 3 km girare a sinistra per San Dalmazio. Dopo aver oltrepassato il paese per 500 metri girare a sinistra seguendo le indicazioni per la Rocca Sillana, questo incrocio è lo stesso rappresentato nella immagine sopra. Guarda tutte le immagini della Rocca Sillana parte 1 e parte 2.

Da Firenze: Uscita Firenze Certosa, superstrada per Siena, uscita Colle Val d’ Elsa Sud (girare a destra), seguire le indicazioni per Grosseto da Gracciano, proseguire per 4 o 5 chilometri fino a trovare a destra il ristorante La Speranza, girare a destra e seguire le indicazioni per Larderello e Pomarance, 500 metri prima dell’inizio del paese di San Dalmazio girare a destra (incrocio rappresentato in alto) e seguire le indicazioni per la Rocca.

Strada alberata verso la Rocca

Strada alberata verso la Rocca

Approfondimenti:

Sentiero: strada stretta e sommariamente tracciata in zone campestri o montuose. Percorso: il percorre, il tratto che si percorre o un itinerario che i concorrenti di gara devono seguire es un percorso difficilipercorso accidentato, per esempio un percorso di guerra nelle esercitazioni militari è il tragitto lungo il quale sono simulate le difficoltà proprie di un’azione bellica, il percorso indica anche il tempo impiegato a compiere un tragitto.  Strada: è la stiscia di terreno di una certa larghezza, spianata e battuta o lastricata o asfaltata che serve da via di comunicazione. La strada può essere comunale, provinciale o statale, sterrara asfaltata o selciata.

Pubblicato in archeologia | Contrassegnato , | Lascia un commento

Come si presenta oggi la Rocca Sillana agli occhi dei turisti

Recupero della Rocca Sillana

Il recupero della Rocca Sillana, con un progetto finanziato dall’Amministrazione Comunale di Pomarance per il 40%, da PILS Fondi Europei Ob. 2 per il 60% e realizzato dalla Cooperativa Archeologia, è finalizzato a precise ipotesi di riuso e fruizione che si confrontino con l’ambiente naturale della Rocca e con tutte le emergenze archeologiche dell’ area . Quello che è stato realizzato con questo intervento, rappresenta una potenzialità riqualificativa del Comune di Pomarance. Leggi articolo sull’ inaugurazione della Rocca Sillana.

La cina muraria della Rocca Sillana

La cina muraria della Rocca Sillana

Progetto di recupero e valorizzazione del complesso monumentale della Rocca Sillana

[Progetto valorizzazione Rocca Sillana] Il progetto si è suddiviso in cinque fasi prioritarie di intervento:

  1. ultimazione delle indagini archeologiche;
  2. restauro e consolidamento dei parametri murari interni ed esterni della Rocca e delle volte interne con tecniche non invasive e totalmente reversibili;
  3. l’ organizzazione interna e la fruibilità con un attento studio delle possibilità e potenzialità del monumento;
  4. organizzazione della fruibilità esterna alla rocca con la realizzazione di un parcheggio e del percorso pedonale di accesso;
  5. organizzazione del Borgo

 Il restauro della rocca ha così permesso al munumento di recuperare la sua iniziale funzione: il controllo del territorio, non più con caratteristiche militari ma come fulcro di attrazione turistica. Guarda la galleria fotografica con tutte le “nuove immagini della Rocca Sillana”: parte 1 e parte 2 .

Maggiori informazioni sui finanziamenti, progettazione ed esecuzione lavori

I finanziamenti europei per la ristrutturazione sono stati concessi in base al Regolamento (CE) 1260/99 DOCUP 2000/2006 ob. 2 misura 2.2 Azione 2.2.1 ” Infrastutture per le attività culturali” facente parte dei progetti Integrati Sviluppo Locale – PISL “Val di Cecina”. Con la collaborazione della Regione Toscana e della Provincia di Pisa. Si è occupata della progettazione esegutiva e dell’eseguzione dei lavori la cooperativa archeologica.

Metodi di illuminazione utilizzati, a sinistra faretti che illuminano il sentiero, a destra i fari che illuminano la cinta muraria

Metodi di illuminazione utilizzati, a sinistra faretti che illuminano il sentiero, a destra i fari che illuminano la cinta muraria

 La nuova Rocca Sillana agli occhi dei visitatori e turisti

Le immagini mostrano una nuova rocca completamente ripulita al suo interno, dove con il tempo erano nati alberi da frutto, erba e roghi che stavano portando il monumento alla rovina. Le mura sono state restaurate e consolidati, sono state ripristinate due ampie “stanze interne alla rocca” dov’è possibile ammirare le stupende arcate e l’ incredibile spessore delle mura. La cortina muraria è stata resa accessibile al pubblico e permette di godere di un panorama a 360 gradi assolutamente mozzafiato, tutti paesi circostanti come Volterra, Pomarance, Montecastelli Pisano, Castelnuovo di Val di Cecina sembrano inginocchiarzi difronte all’imponente altezza e grandezza di questa Rocca che sovrasta  tutta la Val di Cecina. 

Le stanze interne alla Rocca Sillana sono state ristrutturate, i vetri trasparenti permetto di vedere comè fatta la rocca sotto il pavimento, le calde luci rendono lambiente molto più suggestivo.

Le stanze interne alla Rocca Sillana sono state ristrutturate, i vetri trasparenti permetto di vedere com'è fatta la rocca sotto il pavimento, le calde luci rendono l'ambiente molto più suggestivo.

 Le tante luci che illuminano la Rocca non sono posizionate in modo casuale, ogni lampadina o faretto serve a mettere in esalto uno o più particolare della Rocca Sillana, questa  illuminazione valorizza la fortezza durante la notte. Purtroppo per adesso l’orario di apertura al pubblico è solo dalle 15:30 alle 18:30. E’ però possibile prenotare visite di gruppo telefonando all’ URP comunale di Pomarance al numero 0588/62306. Leggi come trovare la Rocca Sillana.

Pubblicato in archeologia | Contrassegnato , | Lascia un commento

De larderel – nel paese di LARDERELLO la CORRIDA

[corrida a Larderello] che sarebbe stato un successo lo si sperava ed in molti ci credevano, ma non nelle proporzioni in cui è avvenuto.

Spettacolo: a LARDERELLO tutto esaurito per la CORRIDA

Dilettanti allo sbaraglio, a Larderello arriva la Corrida

Dilettanti allo sbaraglio, a Larderello arriva la Corrida

 

Lo spettacolo chiamato “la corrida” si è svolto sabato 18 aprile nel cinema Teatro Florentia di Larederello ed è stato organizzato dal Gruppo  ricreativo dell’ A.C. Valdicecina, in collaborazione con la coop Larderello mare, la proloco valle del Diavolo e patrocinata dal comune di Pomarance. L’ esaurimento dei biglietti già dalla sera prima dello spettacolo aveva reso l’idea dell’elevato numero di spettatori che avrebbero partecipato.

 

 

Cinema Florentia di Larderello mai così pieno

[Cinema Florentia Larderello] Da anni non si verificava infatti un tutto esaurito al Florentia. Gli organizzatori della serata sono rimasti infatti molto soddisfatti dei risultati ottenuti. Il cinema era ben addobbato con fiori, e sullo sfondo c’era il classico disegno dei “Soffioni”, ai lati della platea le vallette  in stile drive-in.  Lo spettacolo è stato condotto da Carlo e Michela con l’aggiunta di una persona del pubblico pescata casualmente di nome Mariva. Al pianoforte e alla consolle il maestro Piero con la parte di Pregadio e Vince Tempera .

A Larderello un programma da prima serata

A Larderello un programma da prima serata

Lo svolgimento della Corrida

[Esibizioni Larderello] la prima esibizione fuori gara è stata delle ballerine della scuola di danza Italia Dance Village con la maestra Cristina Rosi e le sue allieve. I dodici partecipanti alla corrida provenivano da un territorio compreso tra Volterra e Monterotondo Marittimo. Il primo partecipante a salire sul palco è stato Nedo Dani che ha eseguito due poesie dal titolo Pensieri lontani e Il Camion seguito da Gianna Cappelli che ha cantato sei nell’anima di Gianna Nannini. A seguire Domenico Perillo con un’altra donna dei Pooh, il duo larderellino I beabo ha eseguito l’inno del corpo sciolto di Roberto Benigni, il Trio del Fiasco più due ha eseguito la canzone l’ombrellaio , Oriano Spinelli e Andrea Bracaloni hanno interpretato la canzone Mondo di Riccardo Fogli. Ottima interpretazione di Marco Francesconi che con la sua fisarmonica ha eseguito un pezzo tratto dalla colonna sonora del film la vita è bella di Benigni. A seguire Claudio Biagini ha cantato io vagabondo dei Nomadi, Leopoldo Piazza ha interpretato tre poesie: un amore impossibile, la forza dell’amore e la partita del pallone. I giganti e le nane mute hanno cantato però mi vuole bene del Quartetto Cetra, in coclusione Andrea Chiara Baldi ha cantato a te di Jovanotti.

Andrea chiara Baldi vince la Corrida di Larderello

I finalisti della serata emozionante , nella quale si sono alternati applausi a fischi e a divertenti suoni di trombe e di pentole, sono stati: Domenico Perillo, il trio del fiasco più due e Andrea Chiara Baldi . La giovane Chiara proveniente dal paese di Castelnuovo di Val di Cecina ha portato a casa il primo premio riuscendo ad emozionare il pubblico con la canzone: “A TE” di Jovanotti. Un premio speciale è stato consegnato a Claudio Biagini. Parte dell’incasso percepito nella serata sarà devoluto alle popolazioni dell’ Abruzzo colpite dal terremoto.

Immagini che ritrae Larderello e la valle del diavolo nel passato

Immagini che ritrae Larderello e la valle del diavolo nel passato

Lagone in terracotta per tutti i partecipanti

A tutti i partecipanti dell’ edizione larderellina della Corrida è stato consegnato un “LAGONE in terracotta” visto che i lagoni, insieme ai soffioni, alle fumarole e alle putizze sono i simboli del paese di Larderello poichè ricordano la Valle del Diavolo e la storia geotermica di questo paese.

 Approfondimenti:

Larderello: il paese di Larderello conta 850 abitanti ed è una frazione del paese di Pomarance ed è situato a 400 metri di altitudine sul livello del mare. L’enel possiede gran parte delle abitazioni del paese ma ultimamente le stà mettendo in vendita a prezzi stracciati: enel vende case larderello . Ricordiamo che il paese di Larderello così come i comuni circostanti sopravvivono grazie a redditi che provengono dalla Geotermia di enel green power. Cerca “larderello” : con google.it. Cerca “Florentia Larderello”: con ricerche.virgilio. Cerca “immagini larderello” su images.google . De Larderel : Francesco Giacomo De Larderel è stato un imprenditore industriale di origini francesi che iniziò lo sfruttamento dei soffioni boraciferi in Toscana proprio a Larderello nel 1818. Nato a Vienna nel 1789 e morto a Firenze nel 1858 organizzò in maremma l’estrazione dell’ acido Boracifero e da lui prese il nome inzialmente la località industriale di Larderello e successivamente il paese stesso.  Cerca “de larderel” su wikipedia . Ultimo aggiornamento 5 maggio 2009.

Pubblicato in larderello | Contrassegnato | 3 commenti

Niente AGENZIA per VILLA Centopino 2010

[VILLA senza AGENZIA] La villa in Toscana, villa Centopino e la Villa le Capanne hanno deciso di abbassare i prezzi  

Villa Toscana senza agenzia per il 2010

Villa Toscana senza agenzia per il 2010

 

 per tutto il 2010 eliminando le agenzie e tutti i passaggi intermediari che alzano i prezzi senza portare alcun beneficio al turista. Sarà quindi premiato il turista che nel 2010 tornerà in Toscana, poichè vedrà scendere il prezzo della vacanza in villa del 30 o 40%. 

Nuovi servizi per villa in Toscana 2010

[Maggiori servizi] Le novità non finiscono qui, Villa centopino oltre ad abbattere i costi inserirà nuovi servizi che i turisti si troveranno inclusi nel prezzo di soggiorno: riscaldamento, pulizia della Villa, cestino di benvenuto, la vasca idromassaggio e la piscina aperta tutto il periodo che va da Aprile 2010 ad ottobre 2010. Controlla le offerte del mese di agosto in villa Toscana

Per tutto il 2010 aiutaci a farti risparmiare prenotando la villa senza agenzia

Per tutto il 2010 ci aiuti a farle risparmiare prenotando la villa senza agenzia

 

Abbiamo dato ascolto ai nostri clienti

Per anni  la villa è stata gestita da varie agenzie, ogni anno i clienti più fedeli che tornavano in vacanza in Toscana continuavano a chiederci: “Perchè non vi decidete di affittare la Villa in Toscana attraverso un vosto sito internet, perchè dobbiamo pagare di più inutilmente ?”  Visto che il cliente ha sempre ragione, e crediamo che stavolta ne avesse da vendere di ragione, lo abbiamo ascoltato e in caso di un 2010 positivo, continueremo con questa politica anche in futuro. 

Prenota adesso per Ottobre 2010 senza agenzia ed intermediari

Puoi prenotare ora la tua vacanza in Toscana usufruendo delle offerte LAST MINUTE, prenotando ottobre in Villa Podere le Capanne con piscina o in Villa Toscana Centopino con piscina e vasca idromassaggio.  Sono disponibili ulterori sconti per lunghi periodi. Può prenotare direttamente dal modulo online. News:  possibilità di prenotare le nostre ville anche per estate 2011. Per informazioni ci può contattare al numero 3335257048  in alternativa può inviarci una email a: leonardocambi@hotmail.com . 

Le offerte per il ponte dei santi in villa Toscana Centopino, scopri Halloween in Toscana (ognisanti)

Ponte dei santi dal 30 ottobre 2010 al 2 Novembre 2010 (ognisanti in Toscana) in VILLA Toscana Centopino: 4 giorni (3 notti) per 5 persone a soli 480 euro . Incluso cestino benvenuto, riscaldamento, consumi luca acqua e gas, puliza finale della villa ( biancheria da letto e da bagno). Servizi extra: vasca idromassaggio esterna riscaldata a 5 posti, per rilassarsi guardando la natura.  

Approfondimenti:

Un Agenzia è un impresa che assume e tratta affari come intermediaria, agenzia immobiliare per la compravendita e l’affitto di immobili. Il contratto di agenzia è quello con il quale una parte assume l’incarico di promuovere per conto dell’altra la conclusione di contratti in una data zona, per un compenso di solito percentuale. Un agenzia di viaggi è ad esempio un’agenzia che compie o fornisce determinati servizi, cercando il turista straniero che desidera ad esempio soggiornare in ville in toscana e lo mette in contatto con il cliente o titolare dell’azienda che da solo non riesce ad avere sufficiente pubblicità per informare da sola i turisti. La spesa per l’agenzia, sebbene considerata inutile, è necessaria per la maggior parte di aziende agrituristiche nei primi anni di inizio di attività. Cerca “agenzia Toscana”: con google.it , ricerche.virgilio.  Cerca “immagini villa toscana”: su images.google . Guarda i “video agenzia toscana“: con video.google .

Pubblicato in ville-2010 | Contrassegnato | 1 commento

ARCHEOLOGI IN TOSCANA tra Volterra e Pisa

Area archeologica

Area archeologica

Gli ITINERARI ARCHEOLOGICI tra Pisa e Volterra

[ARCHEOLOGIA Pisa e Volterra]  Il prossimo 18 aprile si svolgerà la giornata di studio “Peccioli e la Valdera dal medioevo all’ ottocento”. Questa giornata archeologica sarà organizzata e promossa dal comune di Peccioli e dall’ associazione Peccioli per.

Gli studi socio-archeologici delle aree urbane di Pisa e Volterra

L’ appuntamento del 18 aprile servirà a consentire la diffusione dei risultati degli studi che riguardano appunto la zona di Volterra e la zona di Pisa, dal Valdarno alla Valle del Cecina. Il programma della giornata sarà articolato in due sessioni: sessione mattutina e sessione pomeridiana. Entrambe saranno molto ricche di interventi dove i principali studiosi archeologici illustreranno le loro relazioni. Gli studiosi che interverranno appartengono ad università, sopraintendenze, musei e società di ricerca.

Svolgimento giornata archeologica in Toscana

La giornatà si aprirà con l’intervento Giulio Ciampoltrini, funzionario archeologico della sovraintendenza per i beni archeologici della Toscana. Ciampoltrini attraverso una sistematica ricognizione aerofotografica del territorio porrà l’attenzione su una fitta rete di insediamenti d’altura, in gran parte sconosciuti, affronterà il tema dei castelli e della trasformazione del paesaggio fra tardo Medioevo e Età moderna.

Alcune monete antiche scoperte

Alcune monete antiche scoperte

La circolazione monetaria

Dopo la rassegna dei dati degli scavi nel territorio, verranno analizzati alcuni casi riguardanti Pisa e Volterra ed infine una sequenza di contesti della Valdera. Queste analisi permetteranno di affrontare i temi della circolazione monetaria, delle tecniche costruttive, delle attività produttive e della loro relazione con gli assetti sociali.

 

 Toscana: scavi e ritrovati storici recenti

Recentemente sono state trovate delle monete presso la Pieve di San Giusto in Padule a Capannoli. Lo scavo di Santa Mustiola a Gizzano di Peccioli ha permesso di conoscere meglio le tecniche costruttive del passato, mentre la trasformazione del complesso di Alica da castello a villa è servita a conoscere meglio le attività produttive.

Alcuni reperti archeologici

Alcuni reperti archeologici

I lavori saranno presenziati dal sindaco di Peccioli Silvano Crecchi che ha sottolineato l’ importanza dalle ricerche storico-archeologiche sul territorio toscano. La giornata servirà a tutti gli appassionati, gli studiosi e i soggetti competenti affiche tutti possano offrire il loro contributo per valorizzare il nostro patrimonio culturale. Leggi l’articolo correlato sulla scoperta di fossili in Toscana vicino a Montecastelli Pisano.

Approfondimenti:

Archeologia: è la scienza che studia le civiltà antiche considerandone i monumenti, le iscrizioni e gli oggetti venuti alla luce attraverso gli scavi, questo avviene anche in Toscana. L’ archeologia industriale è la disciplina che studia i resti fisici dell’attività industriale del passato come le fabbriche i magazzini o le macchine. L’ archeologia subacquea è invece un settore dell’ archeologia che ricerca e recupera reperti sepolti nei fondali marini, in fiumi o in laghi. Lo studioso di archeologia è appunto chiamato archeologo. Cerca maggiori informazioni sull’ archeologia italiana . O cerca “archeologia” su wikipedia . Cerca “archeologia toscana” su google e su ricerche.virgilio . Guarda le “immagini delle scoperte archeologiche” su images.google.

Pubblicato in archeologia | Contrassegnato | Lascia un commento

18 aprile programma e svolgimento inaugurazione Rocca Sillana

Il programma di inaugurazione di una importante rocca in Toscana: la Rocca Sillana

  • [Programma Rocca Sillana] Con l’intento di ricreare un atmosfera più consona all’epoca in cui è stata realizzata la Rocca Sillana, prima della presentazione, il pubblico ha potuto assistere all’esibizione di sbandieratori e musici travestiti con costumi tipici dell’epoca.
  • Ore 15:30 presentazione dei lavori svolti da parte delle autorità pubbliche: vicepresidente della Regione toscana Federico Gelli, il sovraintendente ai beni culturali e artistici e il Sindaco di Pomarance Maurizio Maggi.
  • Ore 17 :00 una navetta dotata di autista è stata messa a disposizione dei turisti e del pubblico presente che desiderava visitare la Rocca. La navetta partendo da San Dalmazio ha trasportato chiunque lo desiderasse fino alla imponente Rocca Sillana appena ristrutturata.
  • A partire dalle ore 18.00 cena con prodotti tipici toscani locali: zuppa di pane toscano, arista di maiale, affettati misti locali con formaggio pecorino stagionato, vino igt tipico della zona di Montecastelli, dolci artigianali e crostate con frutta fresca e marmellate della zona. La cena è stata gentilmente offerta dal comune di Pomarance.
  • La visita alla Rocca si è prolungata sino alle ore 24.00 circa
Programma inaugurazione di questa Rocca in Toscana

Rinasce questa fantastica Rocca in Toscana

Nonostante la stagione non fosse delle migliori  e nonostante l’acqua piovana abbia cercato di rovinare la festa, alto è stato l’interesse dimostrato dai visitatori che hanno assistito all’inaugurazione della ricostruzione sia di un monumento che di una parte della storia locale. Questa giornata in definitiva è quindi risultata essere una delle più importanti in termini artistici e storico-culturali degli ultimi anni per San Dalmazio, Montecastelli, Castelnuovo e Pomarance e tutti i paesi circostanti.

Presto la pagina sarà aggiornata con nuove immagini della Rocca ristrutturata e e la descrizione dei lavori svolti dalla regione Toscana. Leggi anche inaugurazione Rocca.

Pubblicato in montecastelli-pisano | Contrassegnato | Lascia un commento

Toscana – Fossili di Montecastelli Pisano

[Fossili dalla Toscana] Noti solo alla popolazione locale questi fossili sono facilmente localizzabili nei campi ai piedi della collina dove si trova il paese di Montecastelli Pisano . I fossili rappresentati nelle immagini sono stati scoperti nei terreni che circondano l’ Agriturismo Villa Centopino. Inizialmente i più grandi venivano utilizzati come banali sassi e dispositi sul perimetro dei campi per evitare danni alle attrezzature agricole, le “conchiglie fossili” più piccole e carine erano invece raccolte dalle contadine ed utilizzate come soprammobili o come abbellimento per particolarizzare i giardini fioriti.

A quale era preistorica appartengono i fossili di Montecastelli?

Non è chiara l’ era geologica di appartenenza di queste conchiglie fossilizzate che però affascinano i turisti ed i visitatori di Montecastelli. Di una cosa siamo tutti sicuri: milioni di anni fà a Montecastelli c’era il mare. Sarebbe interessante la datazione al carbonio 14 di questi fossili. Interessante il fatto che alcuni fossili siano sopravvissuti fino ai nostri giorni senza subire particolari danni nonostante le frenetiche coltivazioni dei campi. Purtroppo con il passare del tempo i fossili intatti sono sempre più rari e sono situati soprattutto nei campi incolti.

 Da qui è possibile scaricaricare le immagini di alcune specie di fossili ritrovati in Toscana a Montecastelli Pisano nei pressi dell’ agriturismo centopino:

 Questi fossili provengono dalla regione Toscana  Raccolta di fossili di Montecastelli situato in Toscana  Fossile regione Toscana
 Fossili Montecastelli  Fossili ritrovati in Toscana  Fossili ritrovati vicino lo Agriturismo Villa Centopino
 Fossile di Montecastelli Pisano  Fossile ritrovato a Montecastelli in Toscana  Un fossile molto particolare ritrovato in Toscana
 Fossili di Centopino  Fossili toscani dello agriturismo Centopino  

La Toscana: una terra ancora tutta da scoprire, impariamo dai turisti

Questi ritrovamenti, importanti ma considerati senza valore dalla popolazione locale, potrebbero invece spiegare molto sulle nostre origini e su come si sia evoluta questa parte di terra in Toscana piena di meraviglie ma anche di segreti che giacciono sotto i nostri piedi per anni, per secoli, per millenni e lì aspettano, senza  fretta, che qualcuno possa scoprirli e svelarne il reale “valore storico” e allo stesso tempo contribuisca a valorizzare la terra in cui viviamo. I turisti in visita in Toscana sono molto interessati all’argomento, hanno infatti la fortuna di portare dentro di loro il cosiddetto germe della curiosità. Loro sono consapevoli che spesso la più semplice e banale conchiglia può nascondere il più grande dei segreti, mi auguro che un giorno riescano ad insegnarlo anche a molti degli abitanti della zona.

Argomenti attinenti per “fossili in Toscana”:

Il carbonio 14 chiamato anche radiocarbonio è un’ isotopo radioattivo ed è sempre presente sui materiali organici, la sua concentrazione in natura è di una parte su mille miliardi ed il suo tempo di dimezzamento è di 5730 anni. Se non reintegrato, controllando la concentrazione di carbonio 14 presente nel campione è possibile calcolare l’ età degli elementi organici (cioè elementi con vita). Cerca “carbonio 14” su wikipedia . I fossili sono i resti di un’organismo vissuto in epoche anteriori all’attuale, conservati negli strati rocciosi: vegetale o animale fossile. Fossilizzare significa infatti ridurre allo stato fossile o diventare fossile da cui fossilizzazione. Cerca “fossili”: con msn.search , con google.it, con wikipedia . Guarda le “immagini dei fossili” su images.google. Guarda anche “fossili Toscana” su ricerche.virgilio .

Pubblicato in montecastelli-pisano | Contrassegnato | Lascia un commento

Caccia Siena: Seimila cinghiali abbattuti a Siena in Toscana

Gli agricoltori toscani sollecitano l’ uccisione dei cinghiali e Siena risponde

Dopo la protesta degli agricoltori causata dall’ emergenza cinghiali in Toscana e dopo le nuove politiche venatorie per la caccia in Toscana, Siena risponde con interventi costanti nelle zone maggiormente critiche, cioè dove si presenta la più alta concentrazione di cinghiali e ungulati. La “caccia ai cinghiali a Siena” ha infatti autorizzato 4000 interventi nei quali sono stati abbattuti 6000 cinghiali. Il personale che ha portato all’ uccisione dei cinghiali era debitamente autorizzato e controllato, tutti nelle cosiddette zone bianche, cioè nelle zone con culture agricole, nei pressi di case e strade. Claudio Galletti, assessore all’agricoltura della provincia di Siena ha dichiarato che la situazione rispetto al 2007 è ragionevolmente migliorata, conclude dicendo che gli interventi sono stati apprezzati in tutto il mondo locale agricolo della Toscana e che tutte le associazioni ( coldiretti, unione agricoltori, cia e associazioni venatorie). Questo è solo l’inizio poichè in molte realtà la situazione è ancora estremamente critica e urgono ancora interventi straordinari per l’ emergenza caccia

Approfondimenti utili per caccia a Siena :

Per maggiori informazioni sulla “caccia a Siena” visita: google.it , o ricerche.virgilio. Cerca aziende di “caccia vicino siena” su maps.google.it . Leggi la “situazione della caccia al cinghiale  a Siena” su ilcacciaotore.it .

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | Lascia un commento